Il miglior Hamburger sul lago d'Iseo | Emporiolab
a
Contact Info

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipis cing elit. Curabitur venenatis, nisl in bib endum commodo, sapien justo cursus urna.

Hirtenstraße 19, 10178 Berlin +49 30 240 414 20 office@baro.com
Working
Monday
9:00 - 24:00
Tuesday
9:00 - 24:00
Wednesday
CLOSED
Thursday
9:00 - 24:00
Friday
9:00 - 02:00
Saturday
9:00 - 02:00
Sunday
9:00 - 02:00
Follow Us

030 982 4522 | 327 9190689
PRENOTA UN TAVOLO

Il miglior Hamburger sul lago d’Iseo

Al Laboratorio l'Emporio, a Sale marasino (BS), serviamo il tipico piatto americano ma rivisitato in maniera tradizionale e fatto con i buoni prodotti locali. Una combinazione vincente!

Così come la pizza, l’hamburger è da sempre considerato “il piatto del popolo” ma questa volta di derivazione statunitense. Ma l’hamburger da dove nasce?

Attenzione attenzione! Contrariamente a quanto la maggior parte di noi crede, l’hamburger non è un piatto nato negli USA! A pensarci bene la parola “hamburger” ricorda tanto il nome di una città tedesca: Amburgo. E’ proprio lì che nasce la famosissima pietanza che ha poi spopolato in tutto il mondo, fino a diventare uno dei piatti “veloci e poveri” tra i più apprezzati da giovani e meno giovani.

Un giorno di parecchi anni fa, il signor Otto Kuasw ha pensato di togliere una salsiccia dal suo budello, appiattirla, friggerla nel burro e servirla in un piatto accanto ad un uovo all’occhio di bue. Passo successivo e quasi immediato fu quello di racchiudere il piatto tra due fette di pane per renderlo un pasto più comodo e veloce per i marinai del porto di Amburgo. E il gioco è fatto! Nasce così “la bistecca di Amburgo” – la “Hamburger steak”- leccornia che presto diventa famosa tra i marinai tedeschi.

Un giorno di parecchi anni fa, il signor Otto Kuasw ha pensato di togliere una salsiccia dal suo budello, appiattirla, friggerla nel burro e servirla in un piatto accanto ad un uovo all’occhio di bue. Passo successivo e quasi immediato fu quello di racchiudere il piatto tra due fette di pane per renderlo un pasto più comodo e veloce per i marinai del porto di Amburgo. E il gioco è fatto! Nasce così “la bistecca di Amburgo” – la “Hamburger steak”- leccornia che presto diventa famosa tra i marinai tedeschi.

Il primo ristorante a mettere in lista la”bistecca di Amburgo” lo si trova proprio a New York: accadeva nel 1826 al Delmonico’s. Da lì in poi moltissimi altri in rapida ascesa, fino arrivare ai giorni nostri, dove l’hamburger ha raggiunto tutte le tavole ed è declinato nei modi più impensabili.

Il miglior Hamburger del Lago d’Iseo

Da sempre hamburger è sinonimo di cucina americana. Nell’immaginario collettivo questo significa: pasto fuori casa, bassa qualità e alta velocità. In origine, ma spesso tutt’ora, per questo genere di panini erano utilizzate le parti meno nobili del manzo e in generale ingredienti scadenti. C’è voluto del tempo e il coraggioso lavoro di qualche chef pioniere affinchè l’hamburger venisse accettato e introdotto nella ristorazione “slow”.

Al Laboratorio l’Emporio, a Sale Marsino (BS), dove coltiviamo la passione per il “buono e fatto bene”, anche a uno dei piatti più internazionali del mondo che viene rivisitato in chiave tradizionale e gourmet.

Il nostro chef Giorgio Lovati ha studiato e rivisto la ricetta classica dell’hamburger utilizzando ingredienti di alta qualità e abbinamenti creativi.

Il pane è prodotto con farine pregiate nel laboratorio adiacente alla cucina mentre per l’hamburger, anch’esso fatto in casa, vengono utilizzate carni locali prevalentemente di razza bruna alpina. Ma la peculiarità che lo rende unico è la cottura in bassa temperatura sottovuoto, (CBT), un tipo di cottura capace di esaltare il gusto e lasciare intatte le caratteristiche nutrizionali del prodotto di base.

Gli hamburger dell’Emporio

Classico: 200 gr di “bistecca di Amburgo” fatta nel nostro laboratorio con carne macinata di manzo di alta qualità, condita con Olio Tino, sale e pepe. Una volta impanata viene formata con stampi ad anello e cotta per 60 minuti a bassa temperatura prima di essere servita con pane fatto in casa e patate di montagna arrostite.

Duetto: sempre 200 gr, sempre servita con pane fatto in casa e patate di montagna arrostite, ma in questo caso alla carne di manzo viene sovrapposto un dico di salsiccia sempre fatta in casa. Un mix di saporiti per rendere ancora più goloso questo panino.

Fish: per questo piatto vengono utilizzati pesci di acqua dolce di prima scelta. Considerato più leggero, è una alternativa semplice e gustosa al classico hamburger.

Vegano: con un occhio di riguardo per i vegetariani e vegani, lo chef ha studiato una soluzione senza ingredienti di derivazione animale, sostituiti da melanzane cotte alla piastra, un mix di verdure di stagione cotte al vapore ed erbe aromatiche, con le patate di montagna che fanno da aggregate.

Classico

200 gr di ``bistecca di Amburgo`` fatta nel nostro laboratorio con carne macinata di manzo di alta qualità, condita con Olio Tino, sale e pepe. Una volta impanata viene formata con stampi ad anello e cotta per 60 minuti a bassa temperatura prima di essere servita con pane fatto in casa e patate di montagna arrostite.

Duetto

sempre 200 gr, sempre servita con pane fatto in casa e patate di montagna arrostite, ma in questo caso alla carne di manzo viene sovrapposto un dico di salsiccia sempre fatta in casa. Un mix di saporti per rendere ancora più goloso questo panino.

Fishburger

per questo piatto vengono utilizzati pesci di acqua dolce di prima scelta. Considerato più leggero, è una alternativa semplice e gustosa al classico hamburger.

Vegano

con un occhio di riguardo per i vegetariani e vegani, lo chef ha studiato una soluzione senza ingredienti di derivazione animale, sostituiti da melanzane cotte alla piastra, un mix di verdure di stagione cotte al vapore ed erbe aromatiche, con le patate di montagna che fanno da aggregate.

Hamburger e birra agricola: abbinamento vincente

Posto che l’hamburger sia il panino sfizioso con la P maiuscola, con cosa accompagnarlo? Acqua? Banale… Coca cola? Non fa per gli intenditori… Birra? Ma quale?

Per nobilitare un’hamburger non basta certo una birra industriale, meglio prediligere per quelle birre artigianali, se italiane ancora meglio. All’Emporio ti proponiamo addirittura la birra agricola della Vallecamonica, nelle sue quattro varianti, una per panino.

Partendo dalla regola di base, più delicato è il panino più delicata dovrebbe essere la birra, e viceversa, gli accostamenti proposti sul nostro menu sono sfiziosi e originali.

Hamburger classico + Pagus Red Ipa: birra rossa ad alta fermentazione nella quale il ruolo da protagonista è riservato ai luppoli, che le attribuiscono aroma e freschezza.

Hamburger duetto + Pagus Belgian: birra ambrata ad alta fermentazione, dai toni caldi e dal gusto pieno.

Fishburger + Pagus Weiss: birra di frumento chiara e rinfrescante ad alta fermentazione, prodotta con i migliori malti, che ne risaltano l’aroma ed il corpo, donandogli una schiuma pannosa dalla tonalità avorio.

Hamburger duetto + Pagus Belgian: birra ambrata ad alta fermentazione, dai toni caldi e dal gusto pieno.

Una location d’eccezione

E cosa c’è di meglio che mangiare un ottimo hamburger accompagnato da una birra di qualità passando delle ore spensierate in compagnia? Fare tutto questo in una cornice d’eccezione, sulle sponde del lago d’Iseo, a Sale Marasino, con la possibilità di concludere il pasto una passeggiata rigenerante ammirando la splendida Montisola.

 

Se ti è piaciuto l’articolo lascia una recensione sulla scheda di Google My Business

Prenota il tuo posto in prima fila al prossimo evento e lasciati deliziare dalle creazioni dei migliori chef.

030 9824522

.

× Prenota